\\ Home Page : Articolo : Stampa

TASSO FISSO O VARIABILE ?

Di Redazione (del 06/08/2009 @ 04:26:06, in MUTUI, linkato 2337 volte)


La scelta non è semplice: l'andamento dell'economia mondiale determina quello dei tassi d'interesse applicati e ci vorrebbe una sfera di cristallo e una buona abilità nella interpretazione per sapere che cosa succederà.

Noi comuni mortali possiamo solo decidere se e quanto siamo disposti a rischiare, con un aleatorio mutuo a tasso variabile, o se invece preferiamo azzerare il rischio con un mutuo a tasso fisso.

Ovviamente la scelta ha dei costi in ogni caso.

Se scegliamo il tasso fisso pagheremo forse un po' di più nel caso i tassi rimangano bassi, ma non avremo lo stress di vedere cambiare al rialzo la rata.

Se invece opteremo per il tasso variabile probabilmente risparmiaremo inizialmente ma con il rischio di vedere poi aumentare la rata anche in modo sostanzioso.

Questa è la semplice realtà a cui occorre adeguarsi per poter scegliere.  NESSUNO è in grado di prevedere il futuro, quindi meglio non ascoltare i consigli di amici presunti esperti a cui, poi, daremmo la colpa per una scelta infelice. 

La scelta tocca a noi, in base alla propria propensione ed a quello che speriamo o prevediamo per il nostro futuro.


© Copyright 2004-2015 - Tutti i diritti sono riservati.                                                                    Io uso dBlog 1.4 ® Open Source PRIVACY POLICY